Torta salata ai funghi piccanti, ricotta e patate: con castagne e vin brûlé é la morte sua.

Il problema con le cose che si preparano da portare agli amici é che, di solito, vengono mangiate prima di ricordarsi di scattare una foto! 
Due amici hanno avuto un’ottima idea, inaugurare casa con un aperitivo a base di castagne e vin brûlé.
Ho cercato di cucinare qualcosa che stesse bene con i gusti autunnali della castagne e del vino e che non fosse dolce, visto l’orario. 
I funghi mi sono sembrati la scelta migliore: sono giorni che li mangio, ancora sogno le crespelle di Laurella, sono certa che a breve le troverete su http://atavolaconme.blogspot.it.
Li ho usati come ingrediente principale per una torta salata con pasta brisé.
La pasta brisé, come forse avevo dichiarato un po’ di post fa, non la compro più. Ci vogliono quattro ingredienti per farla, non 12 come in quella che si compra.
Ingredienti per la pasta brisé:
125 gr di farina 00
60 gr di burro
40 gr di acqua fredda
1 pizzico di sale 
Ingredienti per la farcitura:
2 cucchiai di olio evo
25 gr di burro + qualche fiocchetto per la fine della preparazione 
2 spicchi d’aglio sbucciati
prezzemolo tritato a piacere
peperoncino q.b. 
pepe q.b.
sale q.b.
1 patata sbucciata e tagliata a fettine sottili
200 gr di ricotta (meglio se fresca)
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere una palla compatta, anche se sarà un po’ rugosa non fa niente, la brisé ha una consistenza non del tutto omogenea.
Avvolgere la pasta nelle carta forno (che poi si userà per per cuocere la torta, non ci piacciono gli sprechi, vero?) e riporla nel frigorifero per circa 15/20 minuti.
Nel frattempo cuocere i funghi in questo modo: prendere una pentola antiaderente, versare olio, burro, aglio scaldare fino a che l’aglio non prenderà un po’ di colore (circa 3 minuti).
Unire funghi, prezzemolo, sale, peperoncino, un pizzico di pepe e cuocere a fuoco basso, mescolando, per circa 15 minuti (fino a che l’acqua rilasciata dai funghi non sarà evaporata). Assaggiare per aggiustare di sale e spezie.
A questo punto accendere il forno statico a 180º togliere la pasta dal frigorifero e, aiutandosi con il matterello, tirarla fino ad ottenere una forma rotonda. La sfoglia, a mio gusto, é meglio se é molto sottile, massimo 2 mm.
Togliere i funghi dalla padella e metterli in una terrina, senza lavare la padella scottare per qualche minuto le patate tagliate sottili.
A questo punto tenere da parte un chicchiaio di ricotta ed unire tutto il resto della ricotta ai funghi, mescolare fino ad ottenere una crema omogenea.
Foderare una teglia con la carta forno, avendo cura di tenere un po’ di pasta a mo’ di bordo rialzato (perché poi andrà chiuso).
Spalmare due cucchiai di ricotta sul fondo della pasta brisé stando attenti a lasciare 1,5 cm di bordo, foderare con le fettine di patate.
Versare la crema di ricotta e funghi, livellare bene con il dorso di un cucchiaio, ripiegare i bordi, spolverare con il parmigiano reggiano e decorare con qualche fiocchetto di burro.

Infornare e cuocere per circa 40 minuti.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *