Torta (a pois) alla marmellata di limoni e mele

Da quanto tempo non faccio una torta??
L’occasione è arrivata questa sera perché Dani ed io abbiamo ricevuto un invito a cena. Mia mamma mi ha sempre detto “Non fare mai una ricetta nuova se devi portarla a qualcuno, sperimenta quando fai le cose per te”…ma non ce la faccio!!
E’ più forte di me, difficilmente riesco a fare la stessa torta due volte (esclusi i grandi classici tipo mele e cioccolato o la crostata di marmellata) quindi ecco una torta soffice alla marmellata di limone e fettine di mela.

 

La torta in effetti è venuta soffice ma l’abbiamo mangiata ancora tiepida, sarebbe stata molto più buona fredda e poi…non so..qualcosa non mi convinceva, non so se era il gusto non troppo dolce o la mancanza di qualcosa, voi cosa dite? Leggete gli ingredienti..si accettano consigli!!
Sono partita da questa ricetta  e poi ho modificato qualcosa:
3 uova
110 gr di zucchero di canna
80 gr olio evo
240 gr di marmellata di limoni (rigorosamente Rigoni di Asiago)

 

200 gr farina integrale
50 gr maizena
un pizzico di sale

1 bustina di lievito
latte di riso (per rendere l’impasto leggermente liquido)
1 mela

Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete poco alla volta olio evo, sale, farina setacciata insieme al lievito e la marmellata, poi ammorbidite il composto aggiungendo del latte di riso a piacere.
Versate l’impasto in una teglia imburrata (o ricoperto con carta forno, che è meglio)

Sbucciate la mela, tagliatela a fettine e distribuitele sopra l’impasto, spolverate con zucchero di canna per creare una crosticina croccante.

Cuocete in forno caldo a 180° per circa 40 minuti (controllate con lo stuzzicadenti)
La decorazione con lo zucchero a velo l’ho fatta usando queste mascherine per torte comprate all’Ikea:

 

Comments

  1. says

    io voglio quel set di decorazioni, come avrò di nuovo l’auto l’ikea mi rivedrà, lo prometto!
    Per quanto riguarda il dolce io avrei messo le fette di mela a insaporire un pò con il succo di limone (che avrei poi aggiunto alla torta diminuendo il latte di riso), eppoi una bella grattugiata di buccia. Comunque è bellissima, baciotto

  2. says

    cara la mia ikea, anch’io ho quelle mascherine! cmq se ti invito a cena faccio da cavia: le mamme non hanno fortunatamente sempre ragione!!!
    bacio

  3. says

    che bella ricettina ^^ tua mamma ha troppo ragione ma anche io sono come te: non riesco mai a resistere alla tentazione (anche se so di essere a rischio flop^^) ps. grazie per essere passata da me. ti seguo volentieri!

  4. says

    Anche noi è da un po’ che non prepariamo una torta cotta al forno, questa tua è più che invitante, ne prendiamo nota subito, almeno non ci troviamo senza niente in casa per fare colazione, anche se il più delle volte le torte che facciamo durano molto poco.
    Baciotti da Sabrina&Luca

  5. says

    cavoli!! Stavo scrivendo un messaggio per ringraziarvi uno ad uno ma il Mac mi ha tradita!!!! beh..grazie per essere passati, la torta era buonina ma va migliorata, seguirò il consiglio di Stefania la prossima volta, poi vi saprò dire 🙂

  6. says

    Ciao! Lo zucchero di canna effettivamente è meno dolce di quello classico, però in questo dolce la fa da padrona la marmellata di limoni,visto che è nell’impasto! Quindi secondo me molto del sapore dipende dalla dolcezza della marmellata! Forse andava mangiata fredda, come dici tu! Tutto ciò non esclude che sia molto bella e sicuramente buona! Anche io mi sto dando ai dolci”meno dolci” ultimamente! E’ anche una questione di abitudine! Ti abbraccio e a presto!

  7. says

    sai che anche per me vale la stessa cosa???
    non riesco a fare sempre i stessi dolci!!!Penso che di ricette ne esistono a migliaia e a noi blogger non ci resta che sperimentare!;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *