Torta di pane con arancia, cacao e amaretti

Ecco la mia prima torta di pane!!! Vi avevo detto che non amo i pinoli, quindi ho cercato in rete qualche spunto per realizzare una torta di pane diversa da quella che mi ha accompagnata da bambina.
Ho trovato un ottimo punto di partenza sul blog di Tania, Dulcis in furno, e poi ho personalizzato aggiungendo amaretti, liquore all’amaretto e gocce di cioccolato.
 
400 g di pane raffermo
1 l di latte
240 g di zucchero
4 tuorli
2 arance (scorza e succo)
3 cucchiai di cacao amaro
una manciata di gocce di cioccolato
10 amaretti
3 cucchiai di liquore all’amaretto Lazzaroni

Spezzate il pane e mettetelo in ammollo nel latte. Aiutatevi con le mani per far sì che il latte copra tutto il pane e lo impregni bene. Per essere certa che il pane si bagnasse per bene l’ho diviso in due ciotole, mettendo in quella più piccola le parti un pò più dure, e ho lasciato in ammollo per circa due ore (il tempo di uscire per un aperitivo 😉 )

Prima di iniziare a preparare la torta assicuratevi che il pane abbia assorbito tutto il latte, se vedete che è rimasto del latte in eccesso strizzate il pane con le mani.
Amalgamate il pane con le mani e aggiungete i tuorli e lo zucchero.
Grattuggiate la scorza delle due arance, poi spremetele e aggiungete all’impasto.

In ultimo sbriciolate gli amaretti con le mani, unite 3 cucchiai di liquore all’amaretto, 3 cucchiai di cacao amaro, le gocce di cioccolato e mescolate con un cucchiaio di legno.

Versate il composto in uno stampo imburrato ed infarinato, cospargete con i 2 cucchiai di zucchero
e cuocete 180° per circa 50′.

Non preoccupatevi se quando toglierete la torta dal forno sarà umida e vi sembrerà un pò cruda. Non sarà cruda, è semplicemente “così”. Io non ho saputo resistere e ne ho mangiata una fetta quando il dolce era ancora caldo (non c’è lievito quindi non preoccupatevi se nemmeno voi saprete aspettare). L’ideale però è mangiarla fredda, il giorno dopo averla preparata.

Comments

  1. says

    Buongiorno e buona domenica! Insomma, io e te, la torta di Alex la dobbiamo proprio modificare! La tua versione è perfetta per gli amanti dell’amaretto! Mi fa piacere di esserti stata utile, grazie infinite per la citazione 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *