T come tagliatelle: fatte in casa

La pasta fatta in casa è magica. Ha con sé il sapore ed i gesti della tradizione e non lo scrivo perché “si dice così” ma perché per me è totalmente vero.
Non so dire quante volte abbia aiutato mia nonna a tirare la pasta con l’Imperia e chissà quante volte ha dovuto reimpastare le sfoglie per colpa dei miei pasticci.
Devo a lei le deliziose tagliatelle di oggi.
Ero così curiosa di assaggiarle che le ho cucinate con un pesto fresco piuttosto che aspettare domani per comprare la carne per il ragù 🙂
Ero indecisa sul da farsi: pasta all’uovo (quindi senza acqua nell’impasto) o pasta di grano duro con acqua nell’impasto ma senza uova?
Alla fine ho fatto entrambe le cose, ho utilizzato due uova e dell’acqua per impastare 😉

Ingredienti per 4 persone (si otterranno circa 430 gr di tagliatelle fresche):
100 gr di acqua calda a 50 °C
400 gr di farina di grano duro + qb per infarinare il piano di lavoro e le tagliatelle
2 uova (peso totale 100 gr)
5 gr di sale fino

Accessori utili:
macchinetta per tirare la pasta
vassoi (io ne ho usati due)
teli di lino

Tempo di preparazione:
1 ora circa

Impastare tutti gli ingredienti e lavorarli fino ad ottenere una massa liscia, leggermente elastica ed un po’ umida (ma non appiccicosa). Lasciare riposare la pasta per 15 minuti.

Tagliare la massa a pezzetti non troppo grandi ed iniziare a tirarla con la macchina per la pasta partendo dal foro che lascia la sfoglia più spessa (nella mia macchina Brandani è il 7) e continuare a tirarla fino ad arrivare al numero 1 (lo spessore più sottile).

A questo punto prendere le sfoglie e passarle nella parte della macchina che darà la forma alle tagliatelle.
Una volta ottenute le tagliatelle appoggiarle su un vassoio ricoperto di farina, coprirle bene di farina in modo che non si appiccichino tra loro e lasciarle asciugare coprendo il vassoio con un telo di lino.

Io le ho lasciate asciugare per 6 ore e poi ne ho cucinate la metà.
L’altra metà l’ho divisa in due parti, ho ottenuto due nidi (proprio come quelli che si comprano) e li ho messi nei sacchettini per freezer così da avere due porzioni di tagliatelle per i prossimi giorni.

Comments

  1. says

    Che bella e che buona la pasta fatta in casa!!!
    Anch’io la faccio spesso ultimamente, e non c’è paragone con quella che si acquista. Bravissima!!!
    Tanti cari auguri per un Sereno 2013
    Baci

  2. says

    Adoro la pasta fatta in casa, sa di buono, è sana, è senza conservanti e soprattutto significa voler bene a se stessi ed alla propria famiglia…perchè si dedica un pochino di tempo al nostro cibo, quello vero!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *