Spaghetti di riso con verdure

Fino a poco tempo fa andavo spesso in un ristorante cinese vicino a casa poi, dopo aver saputo di un paio di cosine avvistate nella cucina, ho smesso di andarci.
Questa mattina però mi sono svegliata con la voglia di spaghetti di riso, ho aggirato la questione cucinandoli da me. Non so come si facciano davvero, ho cercato di ricordare come fossero, non ho avuto voglia di cercare una ricetta “ufficiale” su internet, mi sarebbe sicuramente mancato qualche ingrediente!
Diciamo che li ho fatti un po’…a sentimento 🙂

 

Ingredienti per due persone:
3 cucchiai d’olio evo
1 gambo di porro sottile
1/4 di cipolla bianca
1 zucchina media
1 carota media
1 spruzzata di vino bianco
un pizzico di sale fino
salsa di soia (io ne ho messi due cucchiai ma regolatevi in base al vostro gusto e al grado di sapidità della vostra salsa)
10 funghi champignon
250 gr di spaghetti di riso
sale grosso q.b
Per prima cosa pulire il porro e tagliarlo a rondelle, tagliare la cipolla a pezzettini.
Mettere a scaldare una pentola piena d’acqua che servirà per cuocere gli spaghetti.
In una capiente padella antiaderente scaldare l’olio a fuoco lento, unire porro e cipolla, rosolare per un paio di minuti.

 

Mentre le prime verdure sono sul fuoco pulire la zucchina e la carota e tagliarle a julienne (io ho utilizzato la grattugia dal lato con i buchi più grandi).
Buttare le verdure in padella, mescolare bene tenendo sempre la fiamma bassa, poi sfumare con il vino bianco, rosolare un altro minuto, unire la salsa di soia, mescolare, assaggiare per valutare se salare un pochino oppure no.

 

Intanto che le verdure iniziano a  cuocere pulire i funghi (basta passarli con un panno umido e togliere le impurità ed eventuali residui di terra grattando con la lama di un coltello).

 

Una volta puliti tagliarli a fette e unirli alle altre verdure, farli cuocere mescolando. Se vi sembra che la verdura stia seccando troppo aggiungete mezzo bicchiere d’acqua (non dovrebbe succedere perché zucchine e funghi rilasciano acqua però tenetele d’occhio per non farle attaccare).
A questo punto l’acqua per gli spaghetti starà già bollendo, aggiungere il sale grosso e buttare gli spaghetti; cuocerli per il tempo indicato sulla confezione (i miei sono cotti in 10 minuti).
Spegnere gli spaghetti, alzare la fiamma della pentola con le verdure, scolare gli spaghetti avendo cura di non togliere tutta l’acqua (al massimo tenete da parte 2 cucchiai di acqua di cottura prima di scolari).
Versare gli spaghetti nella padella e farli saltare per due minuti mescolando bene.
Servire subito con salsa di soia a piacere.

 

Comments

  1. robi says

    ciao silvia, era da parecchio che non ti scrivevo… io faccio spesso una ricetta molto simile, per la velocitá e la possibilitá di usare tutte le verdure avanzate nel frigo, peró uso dei vermicelli di soia finissimi (ho giusto un negozio cinese sotto casa, e ha mille tipi di pasta, di riso, soia e non so cos’altro visto che viene tutto scritto solo in cinese!) o riso. Con i funghi shiitake e gamberetti (oltre a carote, porro, peperone verde tagliati a la juliana) viene buonissimo. E l’ingrediente segreto che uso sono spinaci freschi, qualche foglia per trovarti una consistenza diversa ogni tanto. A presto. baci

  2. robi says

    P.S.: oltre a mille bottigliette di salsa di soia (dark, light ecc…) sempre nel mio negozietto cinese hanno anche salsa di ostrica, che dovrebbe starci bene. Io non l’ho mai presa perché mi fa un pó impressione, non so realmente di cosa sia fatta e il livello di comunicazione con la signora non permette approfondire. Tu l’ hai mai usata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *