Portogallo dìa 4 – piatti leggeri per sonni sereni

Svegliarsi in un giorno di autunno in Valle d’Intelvi e poi ricordarsi di essere in Portogallo. Nuvole basse, pioggia fitta e fine, 1km a piedi per andare a fare colazione al paese accanto perché lì c’è il bar.
Una tazza di the fumante, pane appena sfornato, formaggio locale di pecora, burro e marmellata. Tutto fatto in casa.
Per il sole abbiamo dovuto aspettare di fare due passi per Coimbra e poi l’arrivo ad Aveiro, per la notte.
Le case sono coloratissime, ci sono le palme e, se ci fossi stata, direi che mi ricorda il Messico. Invece la chiamano la Venezia del Portogallo, a chi scrive le guide basta vedere due canali per scomodare Venezia.
Aveiro é piccola, tranquilla e tutto sembra a portata di mano, anche questo baccalá con puré di patate, maionese e cipolle. Un piatto leggero per fare bei sogni.

20140804-081142-29502783.jpg

20140804-081145-29505215.jpg

20140804-081144-29504156.jpg

20140804-081143-29503579.jpg

20140804-081144-29504691.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *