Portogallo dìa 1 – Lisbona

E poi si parte davvero e, ci si sente leggeri.

Primo giorno di viaggio, andremo a zonzo per il Portogallo, Mr. D. ed io.

Il cielo di Lisbona oggi é bianco, le nuvole gonfie vanno e vengono, la gente é rilassata, i colori sono forti, gli odori anche. Bacalao fritto su tutti.

L’impatto con la cucina portoghese ha avuto la forma ed il sapore di questo panino con la carne di maiale. Pare che da Nova Pombalina in Rua do Comércio sia particolarmente buono. Mah…sarà che non mango carne da oltre un anno, ho assaggiato e…niente di che.  Anche Mr. “carnivoro” D. non ha apprezzato.

Poi via di nuovo a piedi per il Chiado e Rossio, le ripide salite e discese sono la spiegazione ai culi sodi visti in giro, mi sa.

Andando verso l’Alfama ci siamo fermati in un negozio di pesce “in scatola”: la Conserveira de Lisboa.
Vendono piccole lattine coloratissime, riempite con sardine ed altri pesci sott’olio, senz’olio, piccanti, con il pomodoro…souvenirs carini a poco prezzo. Mi piace entrare in negozi fondati nei primi del ‘900 o addirittura, come il ristorante Alfaia nel Bairro Alto, dove abbiamo cenato questa sera, esistenti dalla fine del 1800.
Altra cosa super di queste prime 12 ore a Lisbona sono stati i due aperitivi con pane caldo appena sfornato e formaggio morbido di pecora. Metteteteci un bicchiere di vino bianco della casa ed un trio che suona il fado e la poesia é conclusa.
Forse da domani é meglio non fare più 7 pasti.

20140801-081032-29432142.jpg

20140801-081033-29433768.jpg

 

20140801-081032-29432683.jpg

20140801-081033-29433171.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *