Pasta risottata con funghi e pomodorini

Questa pasta non è mia, lo dico subito perchè devo rendere onore a Mr.D che ha cucinato una delle sue migliori ricette degli ultimi tempi.
Come spesso accade è nata dal caso e dalla sua immaginazione.
E’ una pasta parzialmente risottata perchè una prima parte della cottura avviene in modo tradizionale, nel pentolone con l’acqua bollente, poi la si toglie e la cottura termina insieme al sugo.
Risultato: da paura!

Ingredienti per due persone:

150 gr di pancetta affumicata a cubetti
2 cucchiai di olio extra vergine
1 cipollotto fresco tagliato a fettine
1 cipolla bianca tagliata a cubetti
vino bianco secco (circa 70 gr)
100 gr funghi champignon lavati, mondati e tagliati a fettine
10 pomodorini lavati e tagliati a cubetti
10 foglie di basilico fresco lavate e asciugate + q.b. per decorare
150 gr di pasta tipo linguine
100 gr di ricotta fresca ben scolata
pepe q.b.
pecorino grattugiato q.b.

Mettere sul fuoco un pentolone di acqua e portarlo a bollore, quando l’acqua bollirà salarla poco (poi capirete perchè) e iniziare a preparare il sugo

Scaldare l’olio in una padella antiaderente piuttosto capiente e rosolare la pancetta.

Quando sarà croccante unire il cipollotto fresco e la cipolla bianca.

Quindi sfumare con il vino bianco secco e stufare per qualche minuto.

Aggiungere funghi, pomodorini e basilico, e lasciar cuocere per circa 15 minuti, meglio se coperto.

Buttare la pasta e, 5 minuti prima del termine della cottura, aggiungere nella padella del sugo la ricotta con acqua di cottura, mescolare fino a rendere il sugo cremoso,
Poi, a 4 minuti da termine della cottura della pasta, toglierla tutta dalla pentola con un forchettone e metterla nella padella con il sugo.

Aggiungere al sugo e alla pasta la ricotta e, diversi cucchiai di acqua di cottura (ecco perchè va salata poco, perchè assorbe dal sugo mentre finisce di cuocersi).

Il risultato deve essere una pasta con un condimento molto cremoso e per niente asciutto.
Spegnere il fuoco ed aggiungere pepe e pecorino.
Decorare il piatto con qualche foglia di basilico fresco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *