Panini al basilico

Ho smesso di mangiare pane da un paio d’anni, lo mangio solo se ceno fuori, altrimenti accompagno ogni pranzo o cena con gallette di riso o mais.
L’altro giorno Dani mi ha fatto notare che cucino praticamente solo dolci…hi hi hi…è vero! Li adoro!
Così ieri sera ho preparato dei panini al profumo di basilico..


Prima della ricetta devo fare i ringraziamenti, quindi, come alla notte degli oscar:
I wanna thank you: 
– my mother, che mi ha portato il lievito di birra specialissimo della sua panettiera di fiducia. 
– Stella, e il suo blog meraviglioso “Una stella tra i fornelli“, lei li ha postati ieri mattina
– L’Araba Felice, super cuoca, blogger strepitosa e fonte di ispirazione per questa ricetta


Cara Araba, con questo parteciperò al tuo primo Giveaway e spero proprio di vincere il cannello da pasticciera (così potrò fare la crema catalana senza rischiare ogni volta di far esplodere il forno!!) 


Ingredienti per 12 panini:
500 g di farina 0
25 g di lievito di birra 
un cucchiaino di zucchero
2 cucchiaini di sale
50 g di foglie di basilico
4 cucchiaini di olio 
300 ml acqua

Setacciate la farina ed unitela allo zucchero, al sale ed al lievito di birra stemperato in un bicchiere con acqua tiepida. 
Lavate le foglie di basilico, tamponatele per togliere un pò d’acqua ma non asciugatele del tutto, spezzatatele con le mani e unitele all’impasto


Iniziate ad impastare unendo a poco a poco l’acqua, e in ultimo i 2 cucchiai di olio.
Impastate per qualche minuto, poi formate una palla con l’impasto, ungetela con altro olio e lasciatela in una ciotola coperta con degli strofinacci, la ricetta dice 40 minuti, io l’ho lasciata 1 ora (ero al supermercato e ho ritardato un pò!!) (le due foto sono il prima e il dopo)

Trascorso il tempo riprendete l’impasto, lavoraratelo di nuovo e dividetelo in dodici pezzi. 
Accendete il forno a 200 gradi, così avrà tempo di scaldarsi mentre voi preparerete 
le 12 palline di forma regolare e le disporrete su una teglia coperta da carta forno


Con l’aiuto di un pennello ungete i panini con l’olio rimasto, copriteli con uno strofinaccio e lasciate lievitare di nuovo per 30 minuti (io ho fatto 15 avendo abbondandato un pò nella prima parte della lievitazione)

Spolverare i panini con poca farina, infornate la teglia e, insieme ad essa, mettete nel forno una ciotola contenente dell’acqua.
Lasciate la ciotola per i primi 10 minuti e poi continuate la cottura per altri 10-20 minuti a seconda del forno (totale di cottura varia dai 20 ai 30 minuti)

Il risultato sono dei panini con la crosta leggermente croccante e l’interno morbido 

Comments

  1. says

    anche io mangio pochissimo pane , praticamente ne assaggio un pò solo se è fatto in modo particolare … per esempio questi li mangerei ben volentieri , in compenso non mancano altri tipi di carboidrati che preferisco di gran lunga come dolci , specie per la colazione , e torte salate … insomma per eviotare di perdere la linea ritrovata con fatica si fa qualche sacrificio . Buonissima serata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *