Pane semi integrale al vapore

Finalmente, dopo mesi che me lo dico…l’ho fatto!
Il pane al vapore!
Sono felicissima, è buono, molto buono, morbido e leggero.
Questo pane non ha crosta, è solo leggermente lucido in superficie ma i lati restano porosi, è come un grande pezzo di mollica ma molto più elastica.

Ho utilizzato la ricetta Bimby presente sul libro “A tutto vapore” ma ho apportato un paio di modifiche:
– ho usato un mix di farine (50 gr di farina integrale – 75 gr di farina di forza – 75 gr di farina bianca 00)
– ho lasciato lievitare l’impasto per 2 ore e mezza
Per il resto mi sono attenuta alla ricetta, l’impasto è venuto piuttosto molliccio, consiglio di non toccarlo ma di versarlo direttamente nel contenitore aiutandosi con una spatola perché si appiccica molto alle mani. Ho aggiunto un paio di cucchiai di farina nel tentativo di lavorarlo un po’ ma la prossima volta non lo farò: basta lasciarlo com’è, versarlo nel recipiente e coprirlo con la pellicola per alimenti.
Io l’ho messo a lievitare accanto al termosifone e l’ho lasciato lì per due ore e mezza.
Una volta trascorso il tempo l’ho cotto 45 minuti a vapore, come da ricetta.
Quando l’ho tolto dal vapore era molto umido e ma sono bastati pochi minuti perchè l’acqua venisse assorbita e il pane assumesse un aspetto migliore.

Una volta raffreddato leggermente l’ho tolto dallo stampo, affettato e mangiato con della deliziosa marmellata di arance biologiche.

Comments

  1. says

    Caspita.. Io faccio il pane e penso di essere fica poi mi arrivano queste notizie, tipo che esiste un pane cotto a vapore e rimango così o.O .. vabè insomma, tanti complimenti cara!
    A presto!

  2. says

    Mi hai incuriosito un sacco con questo pane!!!
    Dovrò provarlo, se ti va passa da me ti ho coinvolta in un giochino, ma non sentirti obligata.
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *