La torta di Trilly

Dopo Peppa Pig, la mia nipotina ha un nuovo amore (secondo solo a quello per Biancaneve): la fata Trilly!

Ed ecco che un mese fa viene da me e dice “La mamma mi ha detto che per il mio compleanno mi fai la torta di Trilly”.
Con un gran sorriso mentre con gli occhi fulminavo mia sorella, le rispondo “Vediamo tesoro, se farai la brava”.
Mia sorella, che già sapeva che non avrei mai detto di no, ha cercato di farsi perdonare suggerendomi di utilizzare una bambola di Trilly anziché realizzarla in pasta di zucchero, in modo che quello fosse anche il mio regalo. 
Dopo alcune consultazioni con le mie colleghe, eccola qui: la mia torta di Trilly!
Il giorno prima della festa ho preparato una torta margherita seguendo il procedimento di questa ricetta ma variando leggermente la lista degli ingredienti (vedi sotto), l’ho lasciata raffreddare nel forno aperto, l’ho conservata tutta la notte nel forno chiuso e, il mattino dopo, l’ho farcita con una crema.
Questa torta è bastata per 8 bambini e 15 adulti.
Per la torta (poi vedi ricetta):
6 uova
300 gr di zucchero
200 gr di fecola
2 bustine di vanillina
1 bustina di lievito vanigliato
burro q.b e farina q.b. per la teglia
Tortiera a cerniera da 26 cm
acqua+zucchero a velo q.b. per la bagna (serve per ammorbidire la torta prima di farcirla)
Pellicola per alimenti (serve per foderare il buco nel quale inserire la bambola)

Per la crema:
400 gr di panna montata
500 gr di ricotta vaccina ben scolata
100 gr di zucchero a velo
130 gr di pepite di cioccolato fondente

Per la decorazione:
1 panetto di pasta di zucchero verde (questa volta, per questioni di tempo l’ho comprata ma farla è semplicissimo, ecco la ricetta)
8 fiorellini in cialda
stelline di zucchero gialle
colorante in polvere argento per le sfumature
1 pennello piccolo per dolci
miele q.b. per fissare le stelle
carta forno + matterello (serve per stendere la pasta senza farla appiccicare)
acqua+zucchero a velo q.b. da usare come “colla” per la pasta di zucchero

Unire panna e zucchero, montare fino a che il composto non sia ben sodo, sbattere la ricotta, unire le gocce di cioccolato, unire i due composti e mescolare molto delicatamente per amalgamare. Riporre in frigo fino al momento dell’utilizzo.
Tagliare la torta in tre strati, per farlo io uso il filo di metallo, è molto più semplice e veloce rispetto al taglio con il coltello.
Con un coltello ben appuntito tagliare un cerchietto nel centro della torta del diametro poco più grande poco della larghezza della bambola.
Preparare una bagna con 200 gr di acqua e 2 cucchiai di zucchero a velo, con un pennello da cucina spalmare ben bene la base della torta, abbiate cura di abbondare un po’ sui bordi. La bagna serve per “inzuppare” leggermente la torta e fare in modo che non sia né secca né troppo spugnosa.
Spalmare metà della crema alla ricotta.
Ricoprire con il secondo strato di torta, di nuovo ammorbidire con la bagna, spalmare con la crema rimasta, ricoprire con il “cappello” della torta. Foderare il buco con della pellicola per alimenti così che la bambola, nel momento in cui viene infilata, non si sporchi.
A questo punto riporre la torta nel frigorifero ed iniziare la decorazione.
Stendere un foglio di carta forno sul piano da lavoro, appoggiare un pochino di pasta di zucchero poi, ripiegare il rotolo di carta forno ed utilizzare un matterello per stendere uno strato sottilissimo di pasta.
Con la punta di una spatola ritagliare 8 foglie e metterle da parte.
Dividere a metà la pasta rimasta e stendere due sfoglie alte poco più dell’altezza della torta (nel mio caso 10 cm). 
Una volta stese ritagliare con la punta del coltello un bordo per dare l’effetto di un prato.
La lunghezza dovrà essere poco più della metà della circonferenza della torta, così potrete girare attorno e sovrapporre un po’ la pasta nei due punti di incontro (è più difficile spiegarlo che farlo!)
Per fissare la pasta spennellate ulteriormente i punti di appoggio della pasta con acqua e zucchero.
A questo punto fissate con lo stesso procedimento le foglie avendo cura di farle appoggiare alla pellicola nel buco, non si muoveranno e la nasconderanno alla vista.
Ultimate applicando i fiori e le stelline, potete fissare le decorazioni con una goccina di miele liquido.
Riponete in frigo fino al momento di…infilare la bambola e servire! 🙂

Comments

  1. says

    * Auguroni alla nipotina
    * La tua torta è favolooosa e la fata Trilly un vero capolavoro. Chissà quanti meritatissimi complimenti avrai ricevuto!!!
    Tante serene e gioiose giornate a tutti
    nonnAnna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *