La schiscetta è nemica del mio blog

Tempi magri per il blog amici miei.
Sono giorni che non riesco a cucinare NULLA.
Tra i viaggi di lavoro, i week end fuori porta (per riprendermi dal lavoro), gli impegni serali per staccare un po’ la testa(vivaddio!) e vedere le mie amichette che, finalmente, sono tornate, la casa da cercare di non mandare a scatafascio, gli allenamenti e le “varie ed eventuali di tutti i giorni”, vado avanti a ricottine e verdure al vapore impacchettate nel contenitore da schiscetta d.o.c.

La pausa pranzo è preziosa per recuperare il lavoro non fatto in ufficio (perchè si stava lavorando altrove). Qui mi fermo, non aggiungo altro…ho una mela che mi aspetta.

Ps. Vi piacciono le mie posate da campeggio? 🙂
Baci!

Comments

  1. Anonymous says

    Ciao Silvia, visto il momento di “magra” del tuo blog, ho pensato che finalmente é ora di contribuire (dopo aver rubato idee e ricette dall’ ultima volta che ti ho scritto).
    Approfittando dell’inizio del caldo, ti mando la ricetta con cui inauguriamo ogni anno l’arrivo dell’estate nel bar dove lavoro: il salmorejo cordobese, versione originale direttamente da Cordoba grazie al mio compañero Oche.
    1 kg pomodori -meglio pera- ben maturi
    150 ml di olio di oliva extra
    200 gr circa di pane (meglio se del giorno prima)
    1 dente di aglio
    aceto
    sale

    Lavare i pomodori, pulirli e tagliarli a pezzetti.
    Togliere la crosta del pane (usare solo la mollica -dura-)
    Spelare l’aglio, tagliarlo a metá e togliergli il “cuore”
    Mettere i pomodori, l’olio e il pane in un frullatore, aggiungere l’aglio, il sale e un goccio di aceto e frullare per 4 o 5 minuti, fino a ottenere una consistenza cremosa, densa e arancione (se rimane troppo liquido, aggiungere pane e un filo d’olio; se al contrario é troppo denso, aggiungere uno o due pomodori).
    Lasciar raffreddare un paio d’ore in frigorifero e servirlo in una ciotola con pezzetti di uovo sodo e prosciutto crudo.
    Versione vegana: guarnizione con avocado a pezzetti e semi di papavero.
    Avrei anche una foto ma non so metterla. Te la mando per facebook.
    muchos besos, robi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *