La palla al piede di chi sta grigliando: un vegetariano! Evviva!!!

Se sei vegetariano sei la peggior palla al piede di quelli che stanno alla griglia intenti a cuocere spiedini e costine. L’ho imparato a mie spese qualche giorno fa…hi hi hi!
L’estate, per molti, è tempo di grigliate e cosa c’è di meglio, per un carnivoro, di acquistare 4 o 5 tipi di carni diverse, stappare una birretta che poi diventano due, tre, quattro mentre la carbonella diventa brace e la carne cuoce?! 🙂 
Di meglio, forse, in quel momento non c’è nulla, di peggio invece ci sono io che con un gran sorriso arrivo e porto la mia ciotola di peperoni-zucchine-melanzane-patate da grigliare! Evviva!!!

Ecco quelle che, di solito, sono le motivazioni dei carnivori: la verdura ci mette una vita a cuocere, ruba spazio alle salamelle e poi “guarda che quando la carne è pronta mangiamo!!” Ok ok, dico io, tanto la verdura è buona anche un po’ cruda!
Dani ha coccolato la carne con una marinatura perfetta a base di olio, sale, aglio, erbe, vino, un goccio di aceto balsamico o di limone a seconda delle carni. Ha reso onore, a quanto pare, all’ottima carne acquistata dal macellaio del paesino di montagna in cui eravamo in Valle d’Intelvi.

Io preferisco lasciare le mucche e i maialini, vivi, insieme alle loro famiglie e godermi la verdura ed i tomini grigliati…BUONA ESTATE! 🙂

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *