Jasper e la pizza canadese

Per la terza volta, dopo una settimana di Canada, mi sono fatta fregare dalla pizza!
Questa volta ho ceduto di fronte ad una terrazza con vista sulle montagne del Jasper National Park e al cartello “the best pizza in town”, povera illusa!
La vista era effettivamente spettacolare, la pizza gustosa ma la digestione è stata quasi impossibile!!! Ci sono voluti numerosi incubi e diversi litri di acqua per sconfiggerla!
Il problema è che, seppur senza mozzarella, unta, alta e pesantissima…a me piace!
Ogni volta rido leggendo nei menù “vera mozzarella” oppure “impasto fresco preparato tutti i giorni” come se di norma la pizza fosse fatta con mozzarella finta o impasto stantìo.
Ho avuto l’illuminazione solo dopo aver fatto un giro al banco dei formaggi in un supermercato: la mozzarella era affettata tipo Fontina e dura come l’Asiago.
Ci tengo a precisare che non faccio parte di quella categoria di persone che va all’estero e pretende di mangiare italiano; anzi, mi piace provare di tutto, è per questo che sto studiando anche la pizza! 🙂
Ho trovato davvero stupefacenti alcune cose che qui invece sembrano essere di uso piuttosto comune (anche se credo sia impossibile generalizzare vista la vastità del paese):
– il dispenser di Parmigiano grattugiato che viene portato insieme alle pizze, per aggiungere formaggio a piacere. La prima volta che abbiamo visto il vicino di tavolo cospargere la sua abbiamo temuto si trattasse di sale!!
– il piatto in ghisa bollente che mantiene la pizza bella calda e ben sollevata dal tavolo (corredato da paletta per servire le fette)
– i gusti: dalla “real italian pizza” con sopra tutte le verdure che vi vengono in mente e la “vera mozzarella” alla pizza con manzo, cipolle e fagioli (praticamente un chili con carne!)
– Il diametro: si misura in pollici e va
da 8 a 15 (il massimo che abbiamo trovato ma sicuramente esisteranno locali dove le dimensioni saranno maggiori)

Che dire, nonostante tutto a me questa pizza piace e me la sono mangiata anche oggi come spuntino a meta pomeriggio (vedi pizza con mappa del paese!)

Comments

  1. says

    Canada?!? Wow, uno dei miei sogni, come ti invidio!
    Che dire, neppure io sono una di quelle italiane che vanno all’estero e pretendono di mangiare italiano (con scarsissimi risultati, la maggior parte delle volte), però come te mi piace sperimentare e, a suo modo, la pizza canadese è una cosa a parte, quasi una “specialità” perchè così diversa dalla nostra…insomma, un assaggino l’avrei fatto anche io!
    Un bacione e buone vacanze!
    GG

  2. says

    Bel reportage! certo…tutto merita un assaggio! se poi è anche buono poi allora meglio!
    Insomma, anche noi l’avremmo assaggiata e, per quanto diversa, ma sembra comunque invitante!!
    bacioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *