E per il brunch? Sformatini di pane dolci e salati!

Credo di essere la persona che compra più pane e che ne mangia meno che io conosca…quindi mi ritrovo ogni fine settimana con tonnellate di pane secco.
Questa volta l’ho riutilizzato per preparare degli sformatini dolci e salati in vista di un brunch domenicale. Con un solo impasto ho ottenuto 3 tipi di sformatini: quelli salati li ho preparati a base di pancetta, formaggio e papavero, quelli dolci invece…ma basta introduzione, passiamo ai fatti!
500 g di pane secco tagliato a pezzi
1 litro di latte fresco
Per gli sformatini salati
2 tuorli
100 g di pancetta dolce tagliata a dadini
100 g di formaggio di montagna a tagliato a dadini (io ho usato la scimuda)
sale q.b.
semi di papavero q.b.
Per gli sformatini dolci
2 tuorli
100 g zucchero di canna
80 gr di cioccolato extra fondente tagliato a pezzettini (se preferite usate le gocce di cioccolato)
1 mela tagliata a pezzi piccoli
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di cacao amaro
15/18 pirottini da muffins

Per prima cosa ammollare i pezzi di pane nel latte (io li ho tenuti 2 ore e mezza girandoli di tanto in tanto).
Strizzarli molto bene e dividere l’impasto in due parti: quella dolce e quella salata.
Accendere il forno statico a 180°C  e poi iniziare la realizzazione 
Per gli sformatini salati unire tutti gli ingredienti, impastare bene con le mani e poi disporre due/tre cucchiai di impasto in ciascuno pirottino (io ne ho ottenuti 6). Infornare e cuocere per circa 25 minuti.
Gli sformatini dolci invece richiedono un passaggio in più: dividete ulteriormente l’impasto così che metà sarà a base di cioccolato, mele e cannella e, l’altra metà a base di cioccolato e cacao.
Il procedimento poi sarà lo stesso, impastare con le mani e poi versare due/tre cucchiai di impasto per ciascun pirottino.
E qui…ooops gli sformatini non c’erano già più!!! 🙂

Comments

  1. says

    bellissime ricette per riciclare il pane!!!
    Io invece se no lo faccio, mi dimentico di comprarlo….e se proprio avanza lo grattugio, ma ora ne compererò un po’ per farlo seccare e…..
    Bacioni e buon we

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *