Day 13 – Sudureyri: il plokkfiskur, lo stufato di pesce

Sudureyri è un paesino che toglie il respiro. E’ molto piccolo, le case sono coloratissime e abbiamo avuto la fortuna di vedere un tramonto meraviglioso, con il sole rosso che si tuffa in mare, oltre quello c’è la Groenlandia.

Per cena siamo stati nell’unico ristorante del paese, il Talisman, che è anche albergo. Quando siamo entrati la cameriera ci ha accolti con un super sorriso, poco dopo vediamo spuntare un ragazzo dal fondo della strada, per scherzo dico a Dani “vedi, sta arrivando il cuoco” e in effetti era lui, convocato d’urgenza vista la presenza di turisti 🙂
E’ stato molto bravo e ci ha preparato un Plokkfiskur con i fiocchi. 
L’avevamo già assaggiato a Husavìk ma questo era decisamente migliore 🙂
Si tratta di stufato di pesce, merluzzo per la precisione, preparato con patate, burro, farina, cipolla e pepe nero.



E’ un piatto della tradizione culinaria islandese, molto semplice ma decisamente gustoso, mi immagino di mangiarlo in inverno, con i vetri della cucina che si appannano per il vapore e le mani ancora gelate dal freddo che fa fuori.
Credo proprio che ci proverò tra un paio di mesi, ho trovato questa video ricetta in cui una signora islandese spiega come ottenere un plokkfiskur delizioso!
ps. Avete notato la “tovaglia” che si intravede sotto il piatto? Ecco…è pelle di pesce, così come i menù, scritti su un foglio di carta e ricoperti di pelle!!!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *