Cous cous integrale con ceci e verdurine…per chi si sta ammalando.

Mi sa che mi sto ammalando…sono senza voce da questa mattina e sono tornata dal lavoro con un gran freddo 🙁
Anche Dani è messo maluccio, quindi stasera ho preparato un piatto caldo e leggero.
Quando ero piccola e non stavo bene mia mamma (o mia nonna a seconda di dove mi trovassi) mi faceva quello che mia sorella ed io chiamavamo “il risottino degli ammalati”…meraviglia…perché voleva dire che eri “ufficialmente” ammalato, quindi lo status era riconosciuto da tutta la famiglia e nessuno poteva dirti niente.
Eri malato. punto.
Quindi andavi coccolato e potevi gridare dalla camera “mammaaaaaa” e poi l’elenco delle cose che volevi…
Va beh, dato che questa sera c’eravamo solo io e il gatto Ponyo (e quella se la chiamo col cavolo che si muove), ho preparato la cenetta per chi è ammalato: cous cous integrale con ceci e verdurine bollite”.

Ecco cosa vi, serve:
200 gr di cous cous integrale (si prepara in 5 minuti)
400 gr di ceci lessi
2 patate
2 carote
2 pomodori
origano
coriandolo
sale qb
olio evo (da usare a crudo per condire il tutto)

Preparate il cous cous con il “solito” metodo  poi pulite e tagliate a pezzi le verdure, aggiungete sale e spezie e poi, per chi avesse il Bimby mettetele per 30 minuti nel recipiente Varoma a temp. Varoma/vel 1.
Per chi non lo basta metterle 30 min nella pentola a pressione (appena fischia abbassate al minimo e lasciate andare per 25 min)

Comments

  1. says

    Uffa, anche io ho il raffreddore, ma in questa casa solo Sushi e Tabata riconoscono il mio stato di ‘malata’ e nemmeno con convinzione 🙂
    Fatti forza, una bella tisana e una dormita e se sei fortunata, domani a casa dal lavoro! Bella ricettina, buon cous-cous!
    Baci
    Mari

  2. says

    E’ vero da piccoli essere ammalati era un privilegio…vogliamo parlare di quando la mamma diceva”stai sotto le coperte che devo aprire la finestra!”,,,oppure della spremuta di arancia da bere perchè contiene le vitamine…a me toccava sempre il brodino, mai il risotto…ti confesso che io, quando i miei figli sono malati, non li lascio mai a letto, ma sono liberi di fare quello che vogliono…leggi parcheggiati sul divano a guardare la tv e in qunato al menù anche lì carta bianca!!!
    Guarisci presto!
    ciao loredana

  3. says

    Ciao!
    Mi piace, quando sono ammalata, chiamare tutti al mio capezzale!
    Comunque, questo piatto, sarà anche per chi è ammalato ma io me lo mangerei anche se sono sana come un pesce!!!
    Molto sano e goloso!
    Rimettiti presto! Ciao, bacio!

  4. says

    ma che bello avere un piatto che fa da preludio alle coccole!! ed è pure buono altro che piatto da malatucci!! un bacione Silvietta e buon weekend, spero che stai meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *