Biscotti di riso alla cannella (senza lievito, zucchero e uova)

Continua la mia sperimentazione al grido di “voglio mangiare lo stesso tutto” anche in un periodo di forti limitazioni alimentari. 
Eccomi quindi alla seconda ricetta per tentare di adattare i miei gusti al modo di mangiare di questo periodo. 
Abbiamo detto, tra le varie cose, niente lievito, pochissimi zuccheri, pochissimi – quasi niente – farinacei raffinati. Bene, ecco allora dei biscotti adatti al momento. 
Certo, i biscotti “veri” sono un’altra cosa, non sto cercando di venderli come tali 😉 diciamo però che sono un buon compromesso.
I biscotti veri per me hanno burro, zucchero e tutti i crismi, questi sono una variante ed è chiaro che, se li farete, dovrete tenerne conto. Io ormai mi sono quasi disabituata al sapore del dolce e quindi già un cucchiaio di miele è sufficiente ma a qualcuno, con ancora tutte le papille gustative abituate al super dolce, questi biscotti non piaceranno, come si dice “cuoco avvisato…” 🙂

Ingredienti per circa 30 biscotti:
100 gr di riso crudo raffinato 
100 gr di riso crudo integrale (oppure 200 gr di farina di riso)
20 gr di olio evo
45 gr di burro morbido tagliato a pezzetti
1 cucchiaio di miele liquido (20 gr)
cannella (abbondante, io ne ho messa parecchia ma regolatevi in base al vostro gusto)
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di fecola di patate (al bisogno)
Accessori utili: carta forno, tagliabiscotti, una spatolina (per sollevare i biscotti perché saranno friabili) un foglio di carta assorbente o un tovagliolo di carta

Vi suggerisco di leggere prima tutto e poi iniziare, ho fatto un paio di considerazioni – a biscotti già fatti – che potreste trovare utili.
Per prima cosa ho messo i due tipi di riso nel Bimby ed ho fatto la farina tritando per 35 secondi a velocità 10 (altrimenti prendete farina di riso già fatta, io ho fatto così per poter avere farina di riso per metà integrale).

Impastare tutti gli ingredienti (tranne la fecola), l’impasto resterà molto friabile, io ho dovuto aggiungere un cucchiaio di fecola per “tenere insieme” il tutto meglio, ho pensato che mettendo un po’ meno burro forse avrei ottenuto un impasto meno friabile. 
La farina di riso fatta in casa, rispetto a quella che si compra che è polvere, resta un po’ più granulosa (a me piace molto perché mangiandola sento i granelli ma questo non aiuta l’impasto ad essere compattissimo).
La prossima volta proverò con meno burro (oppure togliendo l’olio e lasciando solo il burro) e magari aggiungerò un goccio di latte.
Anyway, accendere il forno a 180°C, foderare la teglia del forno di carta forno (o se lo avete, meglio ancora, utilizzate il foglio di silicone che si può lavare e non si butta), prelevare l’impasto poco alla volta, stenderlo sul piano da lavoro e compattarlo con le mani creando una sfoglia di circa 5 mm, tagliare i biscotti con lo stampo (vi consiglio di farli tondi perché, essendo super friabili, rischiate che si rompano mentre li spostate nella teglia).
Sollevare i biscotti con una spatola e spostarli nella teglia, se sarete fortunati resteranno dentro lo stampo e li sposterete facilmente e senza spatola 🙂
Adagiare i biscotti ed infornare per circa 10-12 minuti.
Controllateli a vista! 
Una volta cotti estrarre la teglia dal forno, lasciarli lì un paio di minuti e poi, mooooolto delicatamente, spostarli su un foglio di carta assorbente così che si raffreddino ed un po’ di burro venga assorbito dalla carta.
Mi raccomando siate delicati, se non si fosse capito, sono altamente friabili! 🙂 buona merenda!!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *